LE DODICI STELLE

Associazione per l'educazione all'innocuità

Post del 20 marzo 2012

Non so cosa mi ha spinto a fare il Corso delle Dodici Stelle, pensandoci ora, volevo essere ovunque e perchè non anche lì. Non sono sposata ,non ho figli ,boh! faccio la tata in una famiglia e poi comunque pensavo di sapere già tutto. Cosa faccio io qui .( questa è stata la mia prima domanda ,e anche l'ultima ).
Ed è anche la domanda che mi sono posta al primo incontro.
Con questo Corso si impara ad essere gentili con se stessi,a guardarsi con occhi diversi, a volere bene a quel bambino dentro di noi.
Ho imparato a guardare negli occhi un bambino , a mollare le mie rigidità date dall'età, si impara a gioire e a giocare ,è bello... bello . C'è una cosa ancora più carina : perchè ho fatto le DODICI STELLE ? Ma perchè ci sono le più belle insegnanti dell'Associazione Atman , energia a go go.
"I genitori non si rendono conto dell'influsso disastroso che i loro difetti,i loro impulsi, le loro debolezze e la mancanza di controllo su di sè esercitano sui figli.
Se volete che vi rispettino abbiate rispetto per voi stessi; non siate mai autoritari nè dispotici , impazienti o adirati; quando vostro figlio vi fa una domanda non rispondetegli con una stupidaggine o con una sciocchezza con il pretesto che non può comprendere ,c'è sempre un modo per farsi capire .
Non dovete permettere che la paura si intrometta tra voi e il bambino; la paura è un mezzo nefasto di educazione: dà inevitabilmente origine alla dissimulazione e alla menzogna. Solo una tenerezza perspicace ,ferma ,dolce , e una sufficiente conoscenza pratica , creeranno gli indispensabili legami di fiducia affinchè possiate educare con efficacia il vostro bambino .
Inoltre , non dimenticate che dovrete sempre migliorarvi , per essere all'altezza del vostro compito di genitori e assolvere veramente il dovere che,per il semplice fatto di averlo messo al mondo, avete assunto verso un figlio." Estratto dal libro EDUCARE SE STESSI
AZZURRA

 

Post del 24 ottobre 2011

C'è differenza tra crescere e essere adulti..... Essere adulto è una condizione che spinge, come esigenza, dall' intimo del proprio cuore, quando la Vita ti porta a contattare ciò che è rimasto inespresso. Sostenuta dal percorso Le Dodici Stelle, sperimento che è possibile costruire relazioni reali di accoglienza, di ascolto e di amore nella Vita,che nutrono dentro; grazie all'esperienza diretta, di queste tre persone,che mettono a disposizione un dono, come semi di luce in un terreno da coltivare con amore e pazienza. Ci sarebbero tante cose che vorrei dire ancora.... è una bellissima avventura che ogni giorno si rinnova!!! ciao a tutti Elisa.

 

Post del 12 ottobre 2011

Mi chiamo Daniela e ho frequentato il primo corso delle Dodici Stelle, un paio d'anni fa. Ho deciso di iscrivermi, non solo perchè lavoro con i bambini ma anche e soprattutto perchè ho una figlia e da sempre sento l'urgenza di proporre e di trovare qualcosa di alternativo per i nostri bambini e devo dire che questo per- corso mi ha dato molto di più perchè ho imparato che quel qualcosa di alternativo che cercavo non è un metodo preconfezionato ma è un atteggiamento nuovo, diverso e più innocuo da avere non solo verso i nostri figli, verso i bambini con cui lavoriamo ma verso la vita. Ho imparato che educare non vuol dire inculcare, insegnare o riempire la testa di qualcuno con nozioni e regole, ma vuol dire semplicemente 'stare' esser lì in quel momento, presente ha chi hai davanti, che sia un bambino, un adulto o un animale... è un atteggiamento di ascolto e comprensione (inteso proprio come capire, per poi lasciare venir fuori) che inizialmente, come al solito, bisogna attuare verso se stessi.

 

Post del 10 ottobre 2011

Vorrei raccontarvi l'esperienza del primo livello del corso "Le dodici stelle" Frequentando l'anno 2010/2011 Posso dirvi che per me è stata un'esperienza interessante. Si va a lavorare sul bambino interiore che è in ognuno di noi, ti ritornano alla memoria episodi ed esperienze dell'infanzia(magari poco piacevoli) che portati ad una luce diversa di consapevolezza le percepisci meglio, come dire hai la sensazione che si sciolgano un po' (come neve al sole). In modo particolare per ciò che mi riguarda ti accorgi che le tue esperienze sono anche quelle degli altri, certe cose dell'infanzia accomunano un po' tutti. Personalmente ho un figlio grande, ma vi assicuro che osservare i bambini da un altro punto di vista, con un granello di consapevolezza in più da parte di noi adulti, potrebbe offrire molto ai bambini e ciò sarebbe un bell'investimento per la crescita e l'educazione dell'infanzia. Ritengo che il corso sia idoneo a tutti i genitori e non genitori, in quanto permette di sentire nel cuore quella gioiosità che i bambini hanno innata. Delle insegnati posso dire che è bella questa intercambiabilità di presenza che danno al corso in quanto ognuna ha un proprio modo ed energia diversa nel proporsi. Grazie alle insegnanti e ai compagni di corso. Claudia